StatCounter

mercoledì 9 agosto 2017

Hanno detto ... ...

TITO BOERI, presidente Inps, contro il ritocco del sistema pensionistico
"E' pericolosissimo toccare questo meccanismo, perché può avere sia effetti in avanti che all'indietro: le generazioni che hanno già vissuto questo adeguamento, per esempio con l'aumento dell'età pensionabile di quattro mesi nel 2016, o prima ancora, di tre mesi nel 2013, direbbero: ma perché noi abbiamo dovuto pagare? E poi, guardando ancora più in avanti, avremmo un ulteriore aggravio di spesa pensionistica che noi stimiamo in 141 miliardi di euro".
"Inoltre le pensioni sarebbero più basse, quindi - aggiunge Boeri - questo stop all'aumento progressivo dell'età pensionabile non è neanche nell'interesse dei lavoratori più deboli; perché se possono andare in pensione prima, sappiamo che saranno i datori di lavoro stessi a spingerli a ritirarsi prima, e a quel punto uscirebbero con delle pensioni più basse, perché col sistema contributivo più si lavora, più i trattamenti aumentano''.

OSCAR GIANNINO, giornalista, contro il ritocco del sistema pensionistico

Non ci vuole la Ragioneria Generale dello Stato a ricordarlo: pre-pensionare=+deficit e pensioni più basse.
Cari politici cerca voti !

FRANCESCO, papa di Roma
"Dio non ha scelto come primo impasto per formare la sua Chiesa le persone che non sbagliavano mai: la Chiesa è un popolo di peccatori che sperimentano la misericordia e il perdono di Dio". 
Siamo tutti poveri peccatori bisognosi della misericordia di Dio che ha la forza di trasformarci e ridarci speranza, ogni giorno".

DONALD TRUMP, presidente Usa
"Se Pyongyang continuerà con l'escalation della minaccia nucleare la risposta americana sarà fuoco e furia, come il mondo non ha mai visto".