StatCounter

lunedì 17 aprile 2017

La vicenda umana

La vicenda umana n. 7


La vita, la vita dell'uomo, deve avere (possedere) una sua "qualità" (altri dicono: dignità). 
Fu molti secoli fà il Cristianesimo a lasciarlo intendere; poi però arrivarono "papi", "prelati" e "uomini di chiesa" che intesero quei valori in termini di "Potere", per se stessi, per i propri cortigiani. Fu vietata, nell'Occidente dei papi addirittura la stampa e la lettura della Bibbia per evitare che a qualche fedele passassero "grilli" per la testa, ai danni delle consolidate e parassitarie strutture dei "potenti".

31)
I protestanti, prima, e quindi gli illuministi in una dimensione intellettualistica ebbero l'audacia di additare "il bene di vivere bene" più come traguardo ...utopistico che come sacrosanto diritto della persona. 
Toccò ai socialisti ottocenteschi e di quasi tutti i decenni del Novecento esigere la valenza non utopistica dell'obiettivo di perseguire "il bene di vivere bene". Imposero la politica sociale nell'agenda del quotidiano politico.

32)
Non fu facile per i protestanti, per gli illuministi e per i socialisti (delle varie appartenenze) leggere il destino dell'uomo -in quanto uomo piuttosto che di essere della sopravvivenza e della sottomissione all'uomo-. 
Evitiamo in queste riflessioni di ricordare lotte, persecuzioni e reazioni sia nelle società feudali che in quelle successive ancora pseudo-"liberali".

33)
Nel mondo esistono ancora milioni di uomini, anzi miliardi di uomini, che vivono la fame, la malattia, la prepotenza, l'ignoranza. Molti provano a sottrarvisi, molti confidano in una mano di aiuto da parte di coloro che nei secoli si sono abbeverati di Cristianesimo, Illuminismo e Socialismo-democratico. Ma non sempre, come vediamo dalle immagini tv, gli occidentali, i civili, quelli che sono usciti dalla sopravvivenza e che possiedono "coscienza" di dover ancora perseguire traguardi luminosi accettano di aiutare, di solidarizzare con chi è rimasto indietro e si impegna in rischiosi attraversamenti di mare a rischio della vita.

34)
Perchè mai ?
L'uomo che intravede la luce del sole difficilmente si volta indietro, egli non si accorge che quel sole che gli sta davanti lascia alle sue spalle ombre, ombre crescenti via via che il tempo passa. 
L'uomo occidentale non si accorge, non capisce, che quel poco di "pasto" di beneficenza che -per scrupolo-  lascia a chi è indietro non è altro che poco più di una lucciola.  

35)
Ecco perchè in tanti oggi guardano a Francesco.
La Chiesa di Bergoglio è spirituale e secolare: fornisce risposte al bisogno di divino, di soprannaturale che assilla più o meno tutti gli uomini, compresi gli agnostici e gli atei ma comprende perfettamente che non può esistere un pensiero religioso che prescinda da un bisogno di giustizia umana, sociale.