StatCounter

martedì 18 aprile 2017

Francia. La sinistra è ancora più frastagliata di quanto lo sia in Italia.

La Francia è stata per un buon numero di decenni un paese politicamente stabile: il sistema dell'alternanza fra destra gollista e sinistra socialista ha funzionato senza scosse.
Adesso, con la imminente consultazione presidenziale il sistema della V Repubblica potrebbe davvero saltare.
Nessuno dubita che responsabile di questo possibile scenario sia il PSf  (partito socialista) e soprattutto il Presidente François Hollande.
Quando questi vinse le elezioni l’entusiasmo della sua vittoria dilagò non soltanto in Francia, ma in generale in tutta Europa riuscendo ad amalgamare le mille sensibilità della sinistra. 
Hollande ha deluso come persona da cronaca rosa, e da persona dalle scelte politiche sia in economia, che in politica estera del tutto contraddittorie con il suo programma di sinistra.

I socialisti nel congresso hanno scelto un candidato sconosciuto (Hamon) e però da Holland a tutto l'entourage sperano che possa affermarsi Macron, già ministro socialista, uscito dal partito.